La Street Art: uno sguardo diverso su una capitale del Nord

Copenhagen (Danimarca)

Eccomi, sono arrivata a Copenhagen da qualche ora e davanti a me ora ho due giorni per andare a scoprire questa città che già al primo impatto mi sta molto simpatica. Da buona capitale del Nord Europa si presenta nella sua miglior veste: ordinata, pulita e a misura di un turismo lento ed eco-sostenibile.

Proprio mentre ero sul volo che mi portava qui ho letto un interessante articolo su una testata online che parlava della street art di Copenhagen e la descriveva come una di quelle cose poco conosciute ma che una persona in visita non dovrebbe perdere. Ho pensato fosse chiaramente un segno del destino, come sarà capitato anche a te qualche volta. Non ho voluto lasciarmi sfuggire questa occasione e se me lo permetterai, nelle righe successive, ti farò scoprire un’attrazione della capitale danese che è sconosciuta ai più. O meglio, più che sconosciuta direi “inosservata”, perché la street art è lì, da molto tempo spesso, ma a volte il nostro sguardo è più attento a ricercare testimonianze della storia antica dimenticando che la città vive tutti i giorni, non solo nel passato.

Dove trovare la Street Art

Sono sempre stata affascinata dalla street art: la trovo piena di energia, dirompente e diretta, esattamente come dovrebbe essere un urlo di protesta!

Ed ecco quindi che se ti rechi nel quartiere di Vesterbro avrai la possibilità di vedere con i tuoi occhi gli esempi più importanti di questa forma d’arte, che trae le sue origini come movimento di protesta sostenere l’autonomia degli artisti. Essi infatti hanno hanno voluto trasformare delle facciate di edifici in vere e proprie tele e le prime periferie delle metropoli degli anni ’80 delle vere e proprie gallerie a cielo aperto per non chinare la testa davanti a critici d’arte e galleristi.

A Vesterbro, a due passi dal centro dato che si trova al confine con i Giardini di Tivoli, puoi trovare un vero e proprio concentrato di nuove tendenze artistiche: un vortice di colori e suoni che saprà trascinarti nella più autentica delle esperienze che puoi vivere a Copenhagen! Quello che una volta era conosciuto solo come il quartiere a luci rosse della città, oggi risplende di una nuova luce, fatta di modernità, multiculturalità e locali etnici di tendenza. Il centro polifunzionale Øksnehallen ospita spesso mostre d’arte di un certo valore e spettacoli interessanti. Se stai organizzando una visita in città ti consiglio di tenerti aggiornato sulla sua programmazione che potrebbe presentare delle piacevoli sorprese se sei un appassionato di arte e di avanguardia artistica. I murales presenti qui cambiano spesso, quindi è difficile vedere lo stesso per due volte consecutive ed è uno dei luoghi preferiti dai writers emergenti.

Anche il quartiere di Nørrebro, con la sua lunga strada centrale, è molto gettonato per la street art e diversi artisti hanno voluto lasciare la loro testimonianza sugli edifici lungo la via principale.

Un’arte libera da regole

Ciò che viene rappresentato non è possibile dirlo a priori né deve necessariamente avere una spiegazione. Il bello della street art è anche questo: non ci sono convenzioni né regole e hai la possibilità di interpretare quello ciò che si trova davanti a te a seconda di quello che è il tuo sentimento in quel momento: puoi incontrare rappresentazioni di animali africani, arte astratta, volti umani, simboli delle tradizioni del nord come l’Yggrdasil, l’albero della vita, e starà a te dare l’interpretazione che ritieni più adeguata!

Ti ho incuriosito? Allora non perdere altro tempo e contattami per avere tutte le informazioni necessarie per visitare Copenhagen e per  scoprire dove si trovano tutti i murales più conosciuti in città!