Giordania: periodo migliore per visitarla per non perderti il meglio!

Se stai pensando ad un viaggio e ti stai chiedendo quale sia il periodo migliore per andare in Giordania, forse questo articolo può fare al caso tuo.

Questa meta così affascinante e particolare, ricca di suggestioni e profumi, sta prendendo sempre più piede. Ogni stagione ha i suoi pro e i suoi contro e, soprattutto se il tuo obiettivo è il Jordan trail o comunque un trekking in Giordania, partire preparati è d’obbligo.

Clima in Giordania

Il clima in Giordania è piuttosto particolare in quanto è influenzato sia dalla presenza del mare che dalla sua continentalità. Questo si traduce in un clima temperato arido in un territorio che si sviluppa per la maggior parte su un altipiano di altezza variabile fra i 700 e i 1200 metri (solo la parte più vicina al Mar Morto e alla valle del Giordano si trovano ad altitudini inferiori).

Per quanto riguarda le precipitazioni, sono piuttosto scarse e si concentrano nei mesi che vanno da novembre ad aprile, ma i picchi solitamente si hanno verso dicembre e febbraio. Ma scopriamo insieme cosa aspettarsi da ogni stagione in Giordania!

Primavera in Giordania

Le mezze stagioni sono i periodi migliori in cui vistare questa terra incantata, ponte fra continenti e culture: le temperature sono miti e tollerabili e la scarsità di pioggia ti permetterà di godere di ogni singola giornata. La primavera è il periodo in cui anche le zone aride rinascono, si coprono di vegetazione e nell’aria c’è una forte energia da cui non potrai che lasciarti avvolgere e cullare. In questo periodo sboccia anche il rarissimo e ammaliante iris nero, in una piccola zona circoscritta tra Amman e Petra, e la zona che va da Piccola Petra a Petra si colora del rosa dolce e delicato degli oleandri.

La primavera è solitamente indicata proprio come periodo migliore per affrontare il Jordan Trail, uno dei percorsi trekking più belli al mondo: parola di National Geographic!

Se parti in questa stagione non dimenticare di mettere in valigia vestiti da mezza stagione, qualcosa di più pesante per la sera, foulard per proteggersi dalla sabbia e un buon paio di scarpe impermeabili.

Estate in Giordania

La stagione calda in Giordania può essere davvero torrida: si raggiungono senza problemi i 40 gradi all’ombra. Proprio a causa del caldo e dell’aridità del territorio, noi sconsigliamo di partire in questa stagione per un trekking. Potrebbe essere il periodo più adatto per un soggiorno al mare, dove comunque dovrai considerare di rimanere al riparo nelle ore più calde. Sicuramente, se mal sopporti il caldo, questo è un periodo da evitare per Petra, dove le temperature arrivano facilmente anche a 45 gradi.

Se puoi proprio evitare questo periodo per partire, i consigli che ti diamo sono quelli che valgono universalmente in estate: abbigliamento leggero, evita le ore più calde per spostarti e assicurati di avere con te una buona scorta di acqua!

Autunno in Giordania

Anche l’autunno, come la primavera, è un’ottima stagione per visitare la Giordania. Le giornate si fanno meno calde e questo da la possibilità di godere maggiormente dell’ambiente circostante e delle giornate ancora piuttosto lunghe. Le temperature autunnali vanno dai 15 ai 28 grado circa e mediamente ci sono solamente 3 giorni di pioggia: la situazione ideale per visitare il Paese!

Inverno in Giordania

Per quanto riguarda la stagione invernale in Giordania, è bene fare una distinzione: se stai pensando ad un viaggio nel nord, allora ti sconsigliamo di partire tra dicembre e marzo. Invece, se il tuo obiettivo è la zona del Wadi Rum e Petra, anche l’inverno può andare bene come stagione poiché le temperature sono comunque buone e permettono di visitare senza problemi, anche se le possibilità di incontrare qualche giorno di pioggia aumentano un po’.

Quando andare a Petra?

Dopo tutta questa spiegazione sulle varie stagioni in Giordania potresti esserti chiesto quale sia in definitiva il periodo migliore per partire alla scoperta di Petra, la città nabatea che, insieme a Wadi Rum (e Wadi Araba), è solitamente il fulcro di un viaggio in Giordania.

Come potresti già aver capito, il periodo migliore per fare questo viaggio alla scoperta di esperienze autentiche in Giordania è sicuramente quello primaverile o quello autunnale. In questi mesi puoi avere la sicurezza di godere di temperature miti, moltissime ore di luce e la quasi totale assenza di piogge.

Se questo articolo ti ha incuriosito e non vedi l’ora di partire alla scoperta di questa meravigliosa ed emozionante destinazione, puoi partire con noi dal 19 al 25 marzo, quando percorreremo il tratto del Jordan Trail che va da Dana a Petra immergendoci nel suo territorio unico, tra profondi canyon, desertici altipiani, in un vortice unico di energia ed emozioni.