Nella terra del ghiaccio e del fuoco: 5 sorgenti calde dove rilassarsi

Islanda

L’Islanda è una meta che, anno dopo anno, accoglie sempre un maggior numero di viaggiatori, soprattutto appassionati cacciatori di aurore boreali.

Qui lo spettacolo è assicurato: la natura regna sovrana e l’inquinamento luminoso è pressocché nullo considerata la scarsità di insediamenti umani che puoi trovare sul suo territorio.

Probabilmente anche grazie all’aumento del numero di collegamenti aerei verso il continente europeo, negli ultimi anni avrai visto anche tu, come me, crescere in maniera esponenziale il numero di viaggi organizzati verso quest’isola con il solo scopo portare a casa “lo scatto perfetto” o anche “solo” l’emozione di vedere con i propri occhi un evento così affascinante, coinvolgente ed esclusivo.  

Non solo aurore boreali

Credi anche tu che l’aurora boreale sia una di quelle cose da vedere una volta nella vita? Magari, in quest’ occasione, potrai scoprire che l’Islanda non è solo avventure selvagge in luoghi dispersi ed isolati dal resto del mondo, ma può essere anche un’ottima destinazione se stai cercando un’occasione per staccare in maniera netta la spina dallo stress e dalla routine quotidiana e rilassarti in un luogo quasi incantato.

Quest’isola è ricca di contrasti: qui ghiaccio e fuoco coesistono da millenni in un perfetto equilibrio, rendendola unica nel suo genere! Si trova infatti su un punto caldo della Terra, dove l’attività geotermica è ancora molto presente e testimoniata, oltre che dai numerosi geyser, anche dalle molte sorgenti di acqua calda termale. Attenzione però: alcune sorgenti sono letteralmente bollenti, tanto da essere precluse a qualsiasi attività dato l’alto pericolo di restare ustionati.

Benefici per il corpo e per la mente

Hai presente quella piacevole sensazione che provi quando, un passo dopo l’altro, l’acqua calda di avvolge e ti riempie di brividi il corpo? Ecco, ora chiudi gli occhi e immagina che attorno a te ci sia solo aria pura e natura mentre sopra di te … c’è il cielo! Immagina il tiepido vapore che ti accarezza la pelle mentre, lentamente, sale e ti sfiora il viso. A quel punto respiri a pieni polmoni e il caldo pervade ogni tuo senso. Inspiri ed espiri, con calma.

E ogni volta che espiri se ne va un po’ di stress, di negatività… I benefici che le acque termali hanno sul nostro fisico sono già noti da molto tempo, ma ti assicuro che l’atmosfera delle sorgenti termali islandesi avrà un forte impatto benefico anche sulla tua mente. Piano piano, un bagno dopo l’altro ritroverai un nuovo equilibrio, quello che spesso la quotidianità e la frenesia della vita odierna ci fa dimenticare.

Da non perdere

Lascia quindi che ti presenti le 5 sorgenti calde che ti consiglio di non perdere:

  1. Reykjadalur: la traduzione letterale è “valle del vapore”. Si tratta di un fiume caldo che attraversa la vallata, che scorre a pochi chilometri dalla capitale Reykjavik e nel quale è possibile immergersi. Dalla città si raggiunge il villaggio di Hveragerði e da qui un sentiero che si percorre in circa 45 minuti ti porta in uno dei luoghi più suggestivi che io abbia mai visto. Non è un luogo molto frequentato e non sono presenti strutture dove potersi cambiare i vestiti per cui il consiglio è quello di portare con te un paio di asciugamani grandi in modo da poter comunque avere un po’ di privacy nel caso dovessi incontrare qualcuno. Attenzione: il percorso per raggiungere il fiume non è difficile ma lo sconsiglio a chi soffre di vertigini perché ad un certo punto bisogna camminare lungo il bordo di una profonda gola…
  2. Grjótagjá: si tratta di una grotta con sorgenti di acqua calda nel nord dell’isola, quindi non vicina alla capitale, ma se ti trovi di passaggio sicuramente vale la pena fermarsi. La temperatura è ancora molto variabile e non sempre è possibile farci il bagno, ma la sua bellezza vi lascerà comunque senza parole. Per arrivarci devi guidare verso est est dal villaggio di Reykjahlíð (Ring Road) per circa due chilometri e poi seguire le indicazioni appena prima di raggiungere la strada per i Mývatn Nature Baths.
  3. Blue Lagoon: sicuramente la più rinomata, famosa e frequentata, inserita tra le top 25 meraviglie al mondo. Questo è un vero e proprio stabilimento termale con acqua a 39 gradi che viene cambiata ogni 48 ore. Lo spazio su cui si estende è davvero ampio per cui, anche negli orari di punta, non sembra mai così caotica. Il mio consiglio comunque è quello di evitare di andarci dalle 17.00 in poi, quando arrivano le comitive di turisti in massa. Il biglietto di ingresso non è economico, devo dirlo, ma da accesso a talmente tanti servizi che alla fine penserai che ne sia valsa comunque la pena.
  4. Laguna Segreta (Gamlia Laugin): è conosciuta anche come Secret Lagoon. E’ decisamente più piccola rispetto alla Blue Lagoon ma è molto caratteristica e può essere la tappa ideale per una gita di giornata. Dispone di un’unica piscina naturale circondata da una sorgente dall’incessante attività termale che potrai vedere dai getti d’acqua calda e vapore che a intervalli brevi fuoriescono dal sottosuolo. All’interno della piscina che è profonda poco più di un metro e quindi adatta a tutti, vi sono un milione di litri d’acqua di temperatura compresa fra i 36 e i 41 gradi… il posto ideale dove lasciarsi coccolare da questi caldi abbracci.
  5. Viti: ad Askya si trova un cratere vulcanico con acqua termale tra i 20 e i 60 gradi e un fondo fangoso. Qui puoi immergerti solo in alcuni punti prestabiliti perché in altri l’acqua è davvero troppo calda e potresti rischiare di scottarti. Inoltre ci sono delle forti emissioni di zolfo che alle  persone più sensibili possono causare anche svenimenti improvvisi. Non una meta per tutti quindi, quanto meno per quel che riguarda la balneazione. Lo spettacolo per gli occhi però è assicurato quindi, nel caso ti trovassi a passare da quelle parti, ti consiglio di non perdertela!

Quelle citate sono le sorgenti che mi hanno maggiormente impressionata, che mi hanno lasciato addosso una meravigliosa sensazione di essere un tutt’uno con la natura circostante. Ma in ogni angolo dell’Islanda, da sud a nord, quasi certamente troverai vicino a te una sorgente di acqua calda termale da cui trarre grossi benefici per la salute e smorzare anche la fatica di un viaggio in uno dei luoghi più magici del nostro pianeta.

Se pensi che l’Islanda possa essere una meta che fa per te contattami e parliamo insieme di come organizzare il tuo viaggio nella terra del ghiaccio e del fuoco!